Loading...

News

Ultime notizie, novità e approfondimenti sul mondo advfactory
Home / News / Il Branding design in 6 fasi

Il Branding design in 6 fasi

Come ha affermato un grafico americano Paul Rand: «Il design è l'ambasciatore silenzioso del tuo marchio». In questo articolo raccontiamo l'essenza del marchio e il ruolo del design in esso. Inoltre, definiremo le fasi chiave della creazione di un marchio efficace.

Oggi la concorrenza tra le imprese è piuttosto forte. Per distinguersi dalla massa, un'azienda deve essere unica e riconoscibile dai clienti. Un marchio forte è ciò che sta dietro a ogni prodotto di successo. Secondo la survey "Nielsen Global New Product Innovation" quasi il 60% delle persone preferisce acquistare nuovi prodotti da marchi a loro familiari e il 20% afferma di essere pronto ad acquistare un prodotto se proviene da un marchio che gli piace.



Cos'è il branding?
Un marchio è un design unico, un segno, un simbolo, una parola o una combinazione di questi, impiegati nella creazione di un'immagine che identifica un prodotto e lo differenzia dai suoi concorrenti. In altre parole, un marchio è una rappresentazione visiva che le persone correlano con un'azienda o un prodotto. Un'identità di marca efficace è quella che i clienti associano con un alto livello di credibilità e qualità.

Tuttavia, il branding potente dipende non solo dalle caratteristiche estetiche degli elementi del marchio, ma anche da dettagli come il messaggio e l'appeal emotivo. Per creare una vera e propria identità di marca, i progettisti devono approfondire i dettagli sugli obiettivi di business e fare ricerche sul mercato e sul suo target di riferimento. Qui abbiamo diviso un processo di branding in sei fasi essenziali che i progettisti devono affrontare sulla via della creazione del marchio.


Fase 1. Obiettivi aziendali e personalità del marchio
Per ottenere i risultati attesi, l'azienda deve impostare le priorità e i valori al punto di partenza in modo che il team che lavora sul marchio possa capire in quale direzione andare. Gli obiettivi possono essere modificati successivamente durante un processo creativo, ma è fondamentale avere alcune direttive all'inizio.

Inoltre, prima di iniziare a lavorare alla parte visiva, i designer devono identificare le qualità che un'azienda o un prodotto desiderano presentare. Se i clienti non hanno fornito una descrizione che caratterizza la loro azienda, è bene chiederlo. Ad esempio, i progettisti possono chiedere ai clienti di creare un elenco di 4-5 parole chiave che descrivono la loro attività o almeno quello che vuole essere la società.
La pratica dimostra che non tutti i clienti arivano preparati dai progettisti. Potrebbero non pensare ai dettagli e chiedere solo una presentazione visiva attraente che porterà successo al loro business. Questo perché spesso vedono i designer come artisti che creano belle immagini e non conoscono tutte le peculiarità del loro flusso di lavoro.

Ci sono molti clienti che non sono sicuri dei loro desideri e preferenze, in questo caso la psicologia può tornarci utile: se un designer trova le domande giuste da porre, sarà più facile creare una guida basata sul desiderio del cliente.


Processo creativo di design del marchio B-Tech


Fase 2. Ricerche di mercato e degli utenti
Quando gli obiettivi sono stabiliti e la personalità dell'azienda sembra chiara, i designer procedono con il lavoro di ricerca. Si inizia con una ricerca di mercato. I progettisti cercano informazioni sul mercato e sui potenziali concorrenti. Recuperare i dati necessari sui competitors può permettere di creare un logo unico ed efficiente e costruire un'identità di marca che spicchi sulla concorrenza.

Le preferenze dei clienti dovrebbero farsi da parte per incontrare le esigenze del pubblico di destinazione. Un marchio deve fare una buona impressione sui suoi potenziali acquirenti o utenti per ottenere la loro fiducia. La ricerca degli utenti aiuta ad approfondire le preferenze e le peculiarità psicologiche del pubblico di destinazione. Il design non è un'arte pura. Se ti affidi eccezionalmente al senso della bellezza e del talento, c'è il rischio di fallire il compito.


Syek srl brand identity


Fase 3. Design del logo
Alcune persone confondono spesso un logo per un marchio. Il logo invece è solo una fase del processo di branding, ma sarebbe sbagliato sottovalutarne il ruolo che è la base dell'identità di marca. Il logo è il simbolo più importante dell'immagine del marchio e il fondamento di un'efficace strategia di marketing che consente la sua connessione con il pubblico di destinazione.

Le fasi essenziali del processo creativo nella progettazione del logo sono:
  • impostazione delle attività
  • ricerca degli utente
  • ricerca di marketing
  • ricerca creativa
  • scelta dello stile
  • scelta dei colori
  • test in diverse dimensioni e ambienti
  • creazione di un brand manual che illustri casi giusti e sbagliati di uso del logo ecc.


Brand design B-Tech


Fase 4. Elementi visivi del marchio
Il design del logo non è l'unica rappresentazione visiva di un marchio. Certamente, l'attenzione principale sarà sempre sul logo, ma ci sono altri elementi che meritano l'attenzione come mascotte e tipografia.

Le mascotte sono personaggi del design personalizzato, pensati per rappresentare il marchio in modo simbolico. Possono essere creati come parte di un logo o esistere come un singolo elemento del marchio. Tali personaggi possono stabilire una connessione unica con gli utenti.

Un altro elemento visivo responsabile dell'identità del marchio è la tipografia. Molti loghi contengono caratteri e lettering, ma le caratteristiche tipografiche non si limitano a questo. Banners, biglietti da visita e l'immagine coordinata che un'azienda applica, dovrebbero condividere anche degli elementi unici dell'identità di marca. I progettisti creano anche caratteri personalizzati per aziende che necessitano di essere uniche anche in questi piccoli dettagli.


Montoria brand identity


Fase 5. Stile del marchio aziendale
Quando il logo è pronto, viene selezionata la tavolozza dei colori e vengono preparati altri elementi visivi. È il momento di unirli in uno stile aziendale armonico:

  • Biglietti da visita. Oggi è un elemento irrinunciabile nella comunicazione aziendale, quindi è fondamentale assicurarsi che un biglietto da visita rappresenti correttamente un marchio.
  • Corrispondenza. La comunicazione aziendale ha sempre uno stile formale. Per comunicare che un marchio è un partner e un fornitore di servizi affidabile, i progettisti devono lavorare sulla sua presentazione per corrispondenza. Carta intestata e buste devono contenere elementi di identità del marchio che mostrino un livello di professionalità elevato.
  • Cartelloni pubblicitari e banner. Sono una parte fondamentale del branding e del marketing, quindi i clienti spesso chiedono ai designer di lavorare su un'idea creativa per pubblicità esterne e banner web.
  • Veicoli. Le aziende che forniscono la consegna del prodotto o servizi a domicilio hanno bisogno di una decorazione efficace del veicolo. Gli elementi di identità del marchio sulle auto aziendali o sui camion sono un modo efficace di promozione esterna.
  • T-shirt e cappelli. Gli abiti con marchi rappresentano lo spirito di squadra in un'azienda, quindi i datori di lavoro spesso si prendono cura di questi aspetti. T-shirt e cappelli personalizzati possono essere una buona alternativa a una divisa e possono essere usati come regali promozionali.

Syek srl - Cap and T-shirt


Fase 6. Manuale d'uso del marchio
Il lavoro è finito e il materiale visivo è completo. L'ultimo compito per il progettista è assicurarsi che i clienti utilizzino correttamente tutte le risorse. Un brand manual è un documento che fornisce istruzioni sui modi corretti e sbagliati per utilizzare la grafica creata per il marchio. Tradizionalmente, un brand manual include la spiegazione dell'idea che sta dietro a un logo e la presentazione di una tavolozza di colori aziendali che può essere utilizzata per scopi diversi. Può essere utile illustrare gli esempi di utilizzo errato al fine di evitare prestazioni visive scadenti.


Spring brand manual

Come avrai notato il branding è un processo complesso. Ogni fase dovrebbe essere ben pensata, in base alle esigenze del pubblico di destinazione e degli obiettivi di business. Per saperne di più, visita il nostro portfolio e i nostri recenti progetti di branding o contattaci per scoprire quali idee possiamo sviluppare per te.